FERROVIE

In Sicilia partono i 'Treni storici del gusto'

Viaggi senza fretta, lente degustazioni, viste mozzafiato per una vacanza a misura d’uomo, di donna e di bambini

Sono partiti sui binari dell’Isola, i ‘Treni storici del gusto’, una serie di tour culturali e laboratori del cibo d’una volta, viaggiando su treni storici alla scoperta della Sicilia. Da sabato 28 luglio, fino a dicembre 2018, oltre 50 corse di treni d'epoca percorreranno le più suggestive linee ferroviarie dell'Isola.

L’iniziativa ha preso il via con il 'Treno dei pani votivi, feste del mare, dolci conventuali', sull'itinerario Agrigento-Porto Empedocle. Ogni sabato di agosto il convoglio, composto da automotrici d'epoca ALn668, partirà da Agrigento Centrale alle 16 per raggiungere Porto Empedocle, fermando ad Agrigento Bassa e Tempio Vulcano, con possibilità di escursione al Giardino della Kolymbetra e al Parco Archeologico della Valle dei Templi. Inoltre a Porto Empedocle Centrale, per gli amanti dei treni, sarà possibile visitare l'impianto ferroviario ottocentesco. Il ritorno è programmato alle 18,30 (da Tempio Vulcano alle 19,30) con arrivo ad Agrigento Centrale alle 20,05.

Sempre di sabato, ma alle 9,30, dalla stazione di Catania Centrale prende il via   il primo 'Treno del Pistacchio e delle colture etnee'. L'itinerario prevede un percorso fino alla stazione di Giarre FS e proseguimento su Littorina della Ferrovia Circumetnea fino a Bronte e Randazzo. In programma una visita guidata con annesse degustazioni nelle aziende di trasformazione del pistacchio.

Domenica 5 agosto debutta, con partenza alle 9.35, anche il 'Treno della cucina di strada e dei riti del mare' sulla tratta Catania - Alcantara con proseguimento in bus verso le Gole dell'Alcantara e Francavilla di Sicilia. Il programma turistico prevede visita libera alle Gole dell'Alcantara e 'Laboratorio del Gusto' a Francavilla di Sicilia con degustazione dei prodotti tipici. I trasferimenti tra la stazione di Alcantara e le successive mete sono effettuati con autobus riservati, inclusi nel biglietto del treno storico.

Domenica 19 agosto e domenica 16 settembre saranno due gli appuntamenti in programma. Dalla stazione di Catania Centrale, destinazione Dittaino (EN), partirà alle 9 il ‘Treno delle dolci devozioni’, composto dalla locomotiva elettrica E646 e da vetture d'epoca. Nel piccolo centro ennese i viaggiatori troveranno un bus che li accompagnerà nell'aerea archeologica di Morgantina e nella Villa Romana del Casale di Piazza Armerina. Il ritorno è programmato alle 18,25 con arrivo a Catania alle 19,35.

Il secondo viaggio domenicale sarà con il 'Treno delle dolcezze di mandorla e miele e dei prodotti della terra', da Siracusa a Modica. La locomotiva storica D445, a trazione diesel, a cui saranno agganciate le caratteristiche carrozze Centoporte, partirà da Siracusa alle 9 e, percorrendo i binari della ferrovia del barocco, fermerà a Noto (9,30) per poi arrivare a Modica alle 13. Ritorno alle 17,30 con arrivo a Siracusa alle 19,05.

E ancora, per chi si trova nel territorio aretuseo e volesse visitare i luoghi narrati da Camilleri con il suo celebre Commissario, nel ragusano, è previsto ‘Il treno delle dolcezze degli Iblei’ (5 e 19 agosto), con partenza da Siracusa a Scicli e Ragusa; ‘Il treno della cucina di strada e delle feste agricole’ (2 settembre), da Siracusa a Scicli e Ragusa; e ‘Il treno del Cerasuolo e dell’ulivo’ (26 agosto e 23 settembre), da Siracusa a Comiso e Donnafugata, con partenza sempre alle 9 e ritorno alle 17,30. Arrivo previsto a Siracusa  alle 19,25.

Per tutti i viaggiatori, ‘Laboratorio del Gusto’ a bordo del treno con spazi allestiti da Slow Food per la degustazione di prodotti tipici locali, tra cui spiccano pane di grano antico, miele, torrone con sesamo e sorprendenti snack salati con legumi locali: da provare!
Visita guidata gratuita ai centri storici di Noto, Modica, Scicli, Ragusa, Comiso e al Castello di Donnafugata. Trasferimento in bus navetta gratuito dalle stazioni di Noto e Ragusa ai rispettivi centri storici.

Gratuità per i bambini entro i 4 anni. Possibilità di effettuare la sola corsa di andata o ritorno.

I treni storici del gusto sono organizzati dalla Fondazione FS con il patrocinio dell'Assessorato al Turismo della Regione Siciliana e con la collaborazione di Slow Food Sicilia

Sarà possibile acquistare i biglietti anche sul treno, senza alcuna maggiorazione di prezzo.

#voxpublica #voxpublicanews #inchieste #giornalismo investigativo #cronaca #eventi #voxsocial #voxlab #voxclub #opinioni #libertà #legalità #imparzialità #contropotere #giornalismo_inchiesta #sicilia_voxpublica_it  #siracusa #ragusa #catania #enna #agrigento #slow_food #treni_del_gusto #carrozze_ferroviarie_d_epoca

 

Categoria: